GuideNetworking.it

Approfondimenti, tutorial ed esperienze sulle reti informatiche

Configurare DHCP: ti svelo il segreto della rete LAN

Configurare DHCP: ti svelo il segreto della rete LAN

Partiamo da un fatto: se vai in ufficio e colleghi il tuo portatile alla rete LAN dell’ufficio il tuo PC riesce a “vedere” le cartelle condivise, le stampanti, e si collega ad Internet. Se con lo stesso portatile ci spostiamo in ufficio da un cliente, e ci colleghiamo anche qui alla LAN, forse non riusciremo a collegarci alle cartelle condivise, ma molto probabilmente ci collegheremo ad Internet.

Cosa voglio dire con tutto questo? Sembra tutto scontato ma non lo è. Ci spostiamo da un ufficio ad un’altro (da una rete LAN ad un’altra) ed il nostro portatile continua a collegarsi in rete. Se il nostro PC “va bene” per due LAN diverse, significa che le reti sono configurate nello stesso modo?

NO! Quello che fa funzionare la rete LAN è il DHCP.

Vediamo come configurare il DHCP

DHCP: Dynamic Host Configuration Protocol.

Il DHCP è un protocollo di livello applicativo (non sai cosa significa protocollo di livello applicativo? leggi la guida al networking di base), che ha il compito di inviare, ad ogni dispositivo che si collega sulla rete LAN, la configurazione corretta per collegarsi alla rete stessa.

Si capisce? Spero di si, tuttavia se continui a leggere proverò a dettagliare meglio come configurare il DHCP completando la definizione con un esempio concreto su RouterOS. Come al solito in questo blog approfondiamo cercando di comprendere il concetto di base, non faremo certo una trattazione specifica sul DHCP che se vuoi puoi approfondire sul web trovi molto materiale.

Tuttavia se pensi che sia necessario approfondire qualche concetto, non esitare a segnalarmelo:

Per capire meglio partiamo dalla configurazione vista nell’articolo: come configurare una rete LAN. Dovrebbe essere abbastanza chiaro che un componente fondamentale in una rete LAN è il router, ed è proprio su questo dispositivo che si configura il DHCP.

Tutti i router, da quelli più professionali a quelli più commerciali prevedono sicuramente la funzione DHCP, per configurarla dobbiamo innanzitutto cercarla e poi specificare i parametri per la configurazione.

In RouterOS possiamo configurare il DHCP selezionando il menu IP->DHCP Server come si nota in figura.

dhcp-mikrotik

Per configurare il DHCP in maniera corretta abbiamo bisogno di impostare alcuni parametri:

  • L’indirizzo della nostra rete LAN
  • L’indirizzo IP del gateway della nostra rete (molto probabilmente questo IP è l’indirizzo del router stesso)
  • Gli indirizzi dei server DNS
  • Il pool di indirizzi che il nostro DHCP deve poter assegnare.

Partiamo dall’ultimo parametro: il pool di indirizzi IP da assegnare alla rete LAN. Questo rappresenta semplicemente l’insieme di indirizzi che sono a disposizione del server DHCP e che potranno essere assegnati ai Client che si collegano. In pratica diciamo al server DHCP: assegna solo gli indirizzi all’interno di questo intervallo.

A cosa ci serve questa informazione? Immagina di avere una rete LAN nel tuo ufficio con una stampante di rete ed una telecamera IP per videosorveglianza. Molto probabilmente alla stampante ed alla telecamera IP vorrai dare un indirizzo IP “fisso e dedicato” nel senso che una volta definito resti sempre lo stesso al fine di poter sempre raggiungere sia la stampante (utilizzata da molti PC) sia la telecamera di videosorveglianza (magari raggiungibile anche dall’esterno).

In questo caso dunque supponendo di dedicare i primi IP a questo tipo di servizi (es. 192.168.1.10 per la telecamera e 192.168.1.11 per la stampante), possiamo impostare il DHCP server in modo che assegni automaticamente solo gli indirizzi fra 192.168.1.50 e 192.168.250.

Dunque con questo POOL di indirizzi il nostro DHCP server assegnerà in automatico solo all’interno del range definito nel POOL e dunque possiamo avere la certezza che non saranno mai assegnati indirizzi identici alla stampante ed alla telecamera.

Impostiamo dunque il pool di indirizzi, con RouterOS devo andare su IP–>pool e premere la + rossa per aggiungere un nuovo pool

Nota, come appena detto, che l’unica cosa da impostare (a parte il nome) è l’intervallo di indirizzi Ip. Nella figura sopra abbiamo “detto” al nostro server DHCP che dovrà rilasciare indirizzi IP da 50 a 250. Se abbiamo necessità di configurare una stampante o una telecamera con indirizzo statico possiamo farlo nell’intervallo 1-49 senza che ci siano sovrapposizioni di indirizzi.

A questo punto possiamo proseguire con la configurazione del DHCP della rete LAN.

In RouterOS ci mancano due passaggi. Per farli dobbiamo selezionare IP->DHCP Server come visto sopra. Selezioniamo il simbolo + rosso ed aggiungiamo un nuovo server DHCP.

Come si vede qui sotto le informazioni necessarie sono:

  • un nome
  • l’interfaccia su cui attivare il server DHCP, qui dobbiamo fare attenzione a selezionare l’interfaccia del router a cui è collegata la rete LAN.
  • Nel campo “Address pool” indicheremo il pool di indirizzi che abbiamo specificato prima.

Dopo aver configurato il nome del DHCP possiamo premere OK e passare alla scheda “networks“. In questa scheda dobbiamo specificare:

  • Address: l’indirizzo di rete della rete LAN.
  • Gateway: il gateway della rete LAN.
  • DNS Servers: infine specificheremo i server DNS.

Con questo ho concluso l’articolo sulla configurazione del DHCP in una rete LAN. In questo articolo ho cercato di unire due cose: spiegare cosa è il DHCP e come avviene la sua configurazione all’interno di una rete LAN con RouterOS.

Spero sia stato un articolo utile, ti invito ancora ad inviarmi i tuoi suggerimenti, commenti ed osservazioni per migliorare questo lavoro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.